Friday, January 09, 2015
Trenord, non ci resta che piangere!


Versione Facebook qui

Eh si, davvero non ci resta che piangere!
La situazione sta davvero diventando paradossale: il servizio continua inesorabilmente a peggiorare e i poveri pendolari sembrano sempre più inerti e impotenti causa il monopolio di Trenord.
Davvero sembra che l'unica cosa che ci resti da fare è piangere, ma forse c'è un modo migliore di piangere rispetto ad altri, ed io penso di averlo trovato (poi magari mi sbaglio...). Ho mille considerazioni a riguardo, ma preferisco prima spiegare cosa penso che ogni pendolare possa nel suo piccolo fare e poi scrivere il resto. Preferisco fare il discorso al contrario perché ho paura con i miei pensieri di dilungarmi troppo e perdere per strada qualche possibile attivista pendolare per prolissità :)

Vi chiederei anche di invitare tutti i pendolari che conoscete a fare la stessa cosa: condividete questa pagina, parlatente, più siamo a farlo e più ci faremo sentire e più sarà probabile che comincino a prendere sul serio la situazione. Quindi, ecco cosa propongo di fare da oggi in avanti a tutti i pendolari utenti di Trenord (poi spiegherò il perché).

C'è una pagina appositamente pensata per i reclami Trenord ed è questa:

http://www.trenord.it/it/assistenza/reclami.aspx

Salvatela nei preferiti oppure, visto l'andazzo, potreste metterla come homepage del vostro browser. Se doveste perdere il link, lo potete cercare su trenord.it, nel footer del sito, cioè nel piede di pagina del sito.

Ogni volta che il vostro treno farà ritardo anche solo di 5 minuti, verrà cancellato, avrà una carrozza gelida, senza luce, oppure con temperatura tropicale ecc... compilate la form di reclamo che trovate nella pagina sopra menzionata. Fatelo ogni volta che riscontrate qualche problema.
Non serve dilungarsi troppo, perdere tempo in fronzoli. Scrivete solo il numero di treno, l'orario e il problema. Vi arriverà una mail di avvenuta ricezione del reclamo, non cestinatela che potrebbe servire: da contratto con la regione, sono obbligati a rispondere entro 30 giorni.
Non lo faranno? Segnaliamo la cosa alla regione, ci sarà qualche sanzione se il contratto non viene rispettato (non mi sono ancora informato a riguardo).

E proprio perché Trenord ha stipulato un preciso contratto con la regione, vi chiederei di mandare una mail a questi indirizzi (copiando e incollando il testo che avete scritto nella precedente form):

  • regionali_in_treno@regione.lombardia.it
  • alessandro_sorte@regione.lombardia.it
  • segreteria_presidente@regione.lombardia.it

in questo modo anche la regione sarà costantemente informata sui disservizi di Trenord.

UPDATE: in verità non dovete copiare e incollare nulla, ma inoltrare ai 3 indirizzi sopraindicati la mail di conferma di avvenuto recapito del reclamo che Trenord vi manderà.

La cosa vi potrà sembrare macchinosa o pensate che vi porti via troppo tempo? La cosa vi porterà via 5 minuti la prima volta e le volte a seguire (e ce ne saranno), se vi organizzate salvando le cose come vi trovate più comodi, con dei copia e incolla vi porterà via al massimo 1 minuto o 2 al giorno del vostro cazzeggio quotidiano in internet. E' troppo anche così? A questo punto smettete di lamentarvi, è quello che vuole Trenord....

La cosa vi potrà sembrare inutile? Non risponderanno mai o se risponderanno sarà con mail precompilate e scritte a tavolino? L'obiettivo non è avere risposte plausibili o soddisfacenti (non le danno mai...), ma fare in modo che nel loro sistema i disagi dei pendolari siano tracciati e facciano statistica. Quella form è collegata ad un sistema di ticketing, e di solito su un sistema di ticketing si fanno statistiche e si fanno controlli sull'affidabilità e la qualità. E come detto in precedenza c'è un contratto tra regione e Trenord e sono tenuti a rispettarlo.

Copio e incollo uno stralcio della mail che arriva che attesta l'avvenuta segnalazione:
"Gentile cliente,
La informiamo che oggi abbiamo ricevuto il suo reclamo attraverso la piattaforma dedicata sul sito diTrenord. Nei prossimi giorni verificheremo tutti gli elementi da Lei segnalati. Provvederemo a darle risposta entro 30 giorni lavorativi, come stabilito dal Contratto di servizio con Regione Lombardia".

Non risponderanno alle nostre segnalazioni? Riscriviamo agli indirizzi sopra citati della regione denunciando il non rispetto del contratto (e in questo caso la cosa sarà facile da documentare, nella mail mettono il numero di ticket...).
UPDATE: non è vero, nella mail di risposta non c'è il n° di ticket, mi son confuso...

Questo mi sembra il minimo che possiamo fare! Piangere, ma in un modo profiquo!
 La vera alternativa sarebbe boicottare i treni come gli afroamericani fecero ai tempi di Rosa Parks (impossibile, troppo sbattimento, e dobbiamo creare pil...), oppure bloccare ferrovie ed autostrade, ma finiremmo con l'arrecare danni e disagi a chi non centra... Suvvia, lamentarsi già lo facciamo e nulla cambia... dedichiamo 5 minuti al giorno (minuti minimi di ritardo che Trenord quotidianamente ci regala...) per lamentarci in un modo costruttivo! Non siamo piagri e disfattisti per una volta!

Volete sapere la cosa curiosa: questa idea me l'ha suggerita (in verità me l'ha rispolverata perché ci pensai già lo scorso anno) uno dei Berretti Verdi (che a seguire chiamerò BV) a Lambrate!
Oggi, per la seconda sera consecutiva, il Garibaldi-Bg delle 18:27 è stato soppresso... Arrivo nella sala d'attesa a Lambrate e si era formato un assembramento attorno a due dipendenti Trenord addetti a fornire supporto ai passeggeri, e c'era un signore visibilmente irritato che ne tirava dietro di ogni al povero malcapitato (povero perché a ben vedere gli tocca sorbirsi lamentele di cui lui non ha oggettivamente responsabilità).
Dopo un po' il signore se ne va e restano altre persone a discutere con BV. Io ad un certo punto me ne vado, perché mi sembra di sentire il classico inconcludente discorso da bar sulla partita di calcio della sera precedente. Il discorso però continua tra due ragazzi e BV, e BV sembra riuscire a convincere i ragazzi su qualcosa. Mi intrometto nel discorso e sento BV che dice "Si, ma se avete dei disagi, ci sono degli indirizzi email apposta a cui mandare i reclami. Se una cosa non va e si lamenta una persona, in Trenord pensano non sia importante, ma se arrivano 2000 mail su un problema pensano che il problema sia più importante". E alla fine si scoprì che BV il suo lavoro lo stava facendo bene e con passione, con la voglia di cambiare le cose, perché anche lui è stufo di sentirle su a causa di negligenze di chi lo comanda! :)
Quindi, se non lo volete farlo per voi, o per me, fatelo per il povero BV!
Chiudo qui, se state leggendo questo post probabilmente vivete anche voi questa situazione surreale di un paese industrializzato a 4 mesi da un' Esposizione Universale! (tra l'altro mi chiedo se lo sanno che la maggioranza dei turisti stranieri che arriveranno a Milano per l'Expo non arriveranno in automobile...).
Spero tanto di avervi convinti a partecipare a questa operazione di lamento di massa... e se avete deciso di partecipare, condividete e coinvolgete più persone possibile, più siamo e più sarà possibile smuovere qualcosa.
Io, anche da solo, lo farò! Ora vi saluto, vado a scrivere la mia lamentela per la doppietta di ieri e oggi (doppia cancellazione treno!).

Buon reclamo a tutti!
 
posted by ARoNNe at 01:33 | Permalink



7 Comments:


At 1/09/2015 10:47 AM, Blogger Cristina Lillybith

Condivido di sicuro, anche se non sono pendolare!!!

 

At 1/12/2015 10:17 AM, Anonymous Anonymous

Pressapochismo.... come quello tipico del pendolare bergamasco! Altre linee con proteste adeguate hanno treni nuovi, orari nuovi e fermate giuste....ma non si sono mai posti il problema sul non fermare un treno (per esempio)...ma qui ci facciamo la guerra tra bergamaschi e trevigliesi...

 

At 1/12/2015 10:30 AM, Blogger ARoNNe

E quali sarebbero le linee con treni nuovi? Fuori i nomi! Hai mai visto la linea S9 quando arriva a Lambrate? Io la prendevo l'anno scorso, peggio della Bergamo. E sei mai stato a Cadorna o parlato con gente che prende i treni che arrivano li? Io avevo e ho colleghi e la situazione era peggiore della bergamo-milano via treviglio, ora anche la Bg-Mi via Traveglio sta raggiungendo qui livelli. Le uniche linee che hanno treni nuovi sono i passanti che hanno introdotto qualche anno fa (Treviglio-Novara, ecc...). Ho un'amica che prende quella linea, lasciamo stare va...

 

At 1/12/2015 10:34 AM, Blogger ARoNNe

Dimenticavo: la line Bg-Mi ha un treno nuovo. Settimana scorsa è partito da bg con 10 minuti di ritardo perchè non si chiudevano le porte...

 

At 1/16/2015 5:44 PM, Anonymous Sara F.

Ciao, questo post è scritto davvero troppo in piccolo per essere utile ed efficace. E poi, i nsotri reclami, quando tempo ci metteranno a finire presto nello Spam?

Siamo inermi e basta, a meno che di fare qualcosa di davvero grande: L'unico nostro postere contrattuale è dato dal pagare l'abbonamento o meno.

Non pagare l'abbonamento per un mese almeno. Però TUTTI, ragazzi, TUTTI. Ci faranno delle multe? Costano meno che l'abbonamento. Sarebbe bello rifiutarsi di pagarle però. E se sui vagoni sovraffollati siamo 100 senza abbonamento e 100 che non vogliono pagare una multa, cari miei, qualche cosa scateneremo.

 

At 1/16/2015 5:49 PM, Blogger ARoNNe

Si, in effetti dovrei apportare delle modifiche, questo blog era praticamente morto da anni e l'ho riesumato per l'occasione... Vedrò di provvedere.
Per le mail in Spam: in verita i reclami non finiscono in nessun spam, vengono salvati in un sistema di ticketing, che probabilmente serve anche per statistiche sulla qualità.
Ovvio che non basta solo questo, ma è una prima cosa che si può fare.

 

At 1/19/2015 6:29 PM, Anonymous Anonymous

Grande! era quello che cercavo: un lamento collettivo costruttivo. Uso link e indirizzi mail segnalati, aime', tutti i giorni e ho fatto girare voce tra i colleghi pendolari, che hanno iniziato a fare altrettanto.
E smettiamola con le utopie anni '70!